I social media si preparano al primo dibattito presidenziale

With the first presidential debate three days away, President Obama and Mitt Romney are locked away this weekend in intense prep sessions. As they do their mock debates, various social-media organizations are planning to broadcast real-time reactions and amplify fallout from gaffes and missteps.

After highly rated debates shook the polls during the Republican primaries, Yahoo, AOL, and YouTube are working directly with the debate commission to create streams and live reaction. XBox Live will allow subscribers to use their controllers to judge both candidates’ statements as they’re made. All of which raises the possibility of making a focus group out of millions of people who are watching at home.

Convegno 2 Ottobre 2012 -(E)lezioni dagli Stati Uniti: cosa possiamo imparare dalle elezioni americane in corso

Next Politics 2012

Il 2 ottobre 2012 dalle ore 10.00 alle 12.30 si terrà presso la sala lauree della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Milano – Via Conservatorio, 7- il convegno

“(E)lezioni dagli Stati Uniti: cosa possiamo imparare dalle elezioni americane in corso”

Il  convegno è organizzato da Aicop in collaborazione con Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Pubblica di Impresa, Rivista di Comunicazione Politica e American Chamber of Commerce Italy all’interno della Settimana della Comunicazione.

Modera: Gianpietro Mazzoleni (Università degli Studi di Milano)

Interverranno, tra gli altri:

Christian Rocca, direttore IL Magazine (Il Sole 24 ore)

Simone Crolla, consigliere delegato American Chamber of Commerce in Italy

Marco Cacciotto, segretario generale Aicop (Associazione Italiana Consulenti Politici)

L’ingresso è gratuito.

Per informazioni e per iscriversi all’evento inviare una richiesta (specificando eventualmente  se si è uno studente Unimi) a:

segreteria@aicop.info

Informazioni a breve disponibili anche su:

AICOP  www.aicop.it

LA SETTIMANA DELLA…

View original post 2 altre parole

Obama Speech

Non poteva mancare il discorso di Obama. Non è riuscito a ispirare come 4 anni fa e sono inutili i paragoni con quello di Clinton. La partita comincia ora.