La campagna di Passera

Non mi piace giudicare il lavoro di colleghi, ma in questo caso non posso esimermi (soprattutto per i miei studenti): ma veramente Tal Silberstein può aver suggerito una campagna così insensata? E’ vero che anche i consulenti americani fecero scempio del profilo di identità di Monti cercando di “umanizzarlo” e rendendolo invece meno credibile, ma in questo caso sembra molto peggio (avrei potuto suggerire consulenti stranieri migliori e, se necessario, anche con esperienza nelle elezioni israeliane).

Non basta che un tema sia al primo posto nei sondaggi ed emerga nei focus, va trattato in modo coerente e credibile con il candidato. Invece la campagna di Corrado Passera va in direzione completamente opposta e rischia di affondare definitivamente il candidato.

Guardate questo manifesto e ditemi cosa ne pensate…

12523158_1024749054254495_4163730955648678955_n

One thought on “La campagna di Passera

  1. Professore, ho pensato la stessa cosa ieri passando per via Fara. Ci sono questi manifesti alle fermate che dire “allucinanti” è poco. Uno stile di linguaggio che nemmeno la Lega. Con Passera non c’entra assolutamente nulla, lo capirebbe chiunque abbia buon senso. Ma il nostro ne avrà?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...