Ecco il paese a crescita zero, meglio le tasse del cemento

Tratto da La Repubblica (9 ottobre 2009, p.33)

Niente cemento, più tasse. La piccola rivoluzione di Domenico Finiguerra, sindaco di Cassinetta di Lugagnano, venti chilometria sud ovest di Milano, si riduce a pochi ingredienti: un piano regolatore che prevede crescita zero e un aggravio della pressione fiscale.

UN PROVVEDIMENTO per compensare i mancati introiti che il Comune incassa quando concede di costruire. Non un centimetro quadrato dei pregiati terreni comunali compresi fra il Ticino e il Naviglio Maggiore verrà dunque occupato da nuove costruzioni. Si ristruttura solo quel che già c’ è. La piccola rivoluzione i cittadini amministrati da Finiguerra l’ accolgono con favore: per loro vale la pena pagare un po’ più di soldi, ma avere un territorio e un paesaggio intatti.E così, quando vannoa votare per le politiche, assicurano a Pdl e Lega il 65 per cento dei voti, ma quando rinnovano il Consiglio comunale non hanno tentennamenti. La lista civica di centrosinistra guidata da Finiguerra, classe 1971, laurea in scienze politiche, direttore della Biblioteca comunale di Opera, ha preso il 51 per cento nel 2003 e il 62 nel 2007, un mese dopo aver approvato il piano regolatore.

Leggi tutto l’articolo


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...